Nei giorni scorsi è stato approvato dalla Food and Drug Administration il nuovo sistema Control IQ per Tandem t:slim X2.
L’entrata in commercio di Control IQ negli USA è prevista per gennaio 2020, per l’Italia si ipotizza l’attesa di circa 1 anno.

Come funziona Control IQ?

Il sistema mira a mantenere il più possibile le glicemie degli utenti tra i 70-180 mg/dl (valore ufficialmente riconosciuto come TIR – Time in Range), usando una combinazione di strategie.

Quando il valore rilevato dal CGM Dexcom G6 previsto in 30 minuti è:

Gli utenti sono comunque tenuti ad inserire il bolo per i pasti utilizzando il calcolo dei carboidrati.

Con Control IQ quindi i boli per i pasti devono ogni volta essere inseriti dal paziente e sarà necessario saper utilizzare il calcolo dei carboidrati. Inoltre nel microinfusore devono essere i diversi fattori personali: sensibilità insulinica, rapporto insulina/carboidrati e il profilo basale.

I boli di correzione automatica vengono erogati quando i valori CGM previsti in 30 minuti sono superiori a 180 mg/dl, un massimo di una volta all’ora durante il giorno; Control-IQ fornirà circa il 60% di un bolo di correzione completo con un target di 110 mg/dl. Questi boli si aggiungono alla basale automatica erogata.

Durante il giorno, il sistema punta a un intervallo glicemico di 112,5-160 mg/dl. Di notte è più aggressivo: l’obiettivo è mantenere la glicemia tra i 112,5-120 mg/dl fino a quando l’utente si sveglia. Control-IQ ha anche una “excercise activity” (attività esercizio) che modifica l’obiettivo verso l’alto tra 140-160 mg/dl al fine di prevenire qualsiasi ipoglicemia correlata all’esercizio fisico.

Questo sistema avanzato non prescinde dalla corretta educazione alla gestione del diabete. Ad oggi infatti non esistono tecnologie “pronte all’uso, che fanno tutto da sole”.

Se vuoi tenerti aggiornato sulle novità relative al microinfusore Tandem t:slim X2 unisciti al gruppo Facebook dedicato: Tandem t:slim X2 utenti

Fonte: Tandem’s Control-IQ Cleared in United States